imagealt

INIZIATIVE ALL'I.C.6 PER DIRE NO ALLA GUERRA

- Disegno di C.P. -

L'articolo 11

della nostra Costituzione afferma:

"L'Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alle libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali".

Purtroppo, da ormai otto giorni, una guerra è tornata nel cuore dell'Europa, causando morte, distruzione e sofferenze, con migliaia di profughi, donne e bambini in fuga .

Ognuno di noi è ora chiamato a testimoniare il suo rifiuto per questa tragedia e a partecipare per ristabilire le condizioni di un dialogo per la pace e la serenità tra i popoli.

"La morte di qualsiasi uomo mi diminuisce, perchè io sono parte dell'umanità. E dunque non chiedere mai per chi suona la campana: suona per te"

(John Donne, poeta inglese del '600)

INIZIATIVE ALL'I.C.6

PER DIRE

"NO ALLA GUERRA"

Oltre all'iniziativa di raccolta beni di prima necessità (in allegato il documento con tutte le informazioni), si darà spazio anche alla produzione creativa dei ragazzi che, con le varie attività proposte dai loro insegnanti, stanno riflettendo su questi difficili momenti. Le parole, le immagini sono importanti perchè permettono agli studenti di manifestare timori, paure, di costruire pensieri, di sviluppare sensibilità che contribuiscono a diffondere una CULTURA DELLA PACE, della quale la colomba è simbolo universale.

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO IRNERIO
"ULULA IL VENTO

ARTE E IMMAGINE - Prof.ssa C.Leocata

Lavoro di L.P. - classe terza 

Lavoro di G.G. - classe seconda

Lavoro di R.Q. - classe seconda

Lavoro di E.C. - classe terza

Lavoro di G.C. - classe terza

Lavoro di J.C. - classe prima

Video realizzato da E.D.D. - classe terza

SCUOLA PRIMARIA IN OSPEDALE

Referente Prof.ssa L.Carilli

SCUOLA PRIMARIA GIORDANI

SCUOLA PRIMARIA ERCOLANI

La maestra Arianna
della classe 5A, plesso Ercolani scrive:
- Allego un’immagine e un video di un lavoro realizzato con i bambini. 
Ne abbiamo parlato tanto. 
Poi abbiamo deciso di scrivere collettivamente una poesia al positivo, grazie alla quale potessimo ricordare le cose belle.
Questo è il messaggio di speranza della “mia" quinta A. -

NON TROVI CHE IL MONDO SIA BELLISSIMO?

Quando giochi con i tuoi amici
Quando stai con la tua famiglia
Quando vedi la natura
Quando ammiri le bellezze
Quando vedi quello che sei
Quando impari cose nuove
Quando osservi le stelle di notte
Quando ti senti felice
Quando provi emozioni
Quando fai nuove amicizie
Quando condividi il tuo bene
Quando confidi i tuoi sentimenti
Quando fai nuove esperienze
Quando vedi i sorrisi della gente
Quando aiuti una persona
Quando c'è pace
Quando sei triste ed hai paura
Quando vuoi bene
Quando vedi le immagini nelle nuvole
Quando guardi il mondo da un'altra prospettiva ...
NON TROVI CHE SIA BELLISSIMO?
GLI ALUNNI E LE ALUNNE DELLA CLASSE VA (A.S.2021/22)
LANCIANO UN PENSIERO DI SPERANZA
RICORDANDO QUANTO CI SIA DI PIU' BELLO AL MONDO
DA SALVAGUARDARE SEMPRE.

SCUOLA PRIMARIA GIORDANI

Attività interdisciplinare: 

“sMacco matto.

La guerra non è mai la mossa giusta!”

 

Discipline coinvolte: Geografia, Matematica, Materia Alternativa, I.R.C. ed Educazione civica

 Classe: 3ª A Primaria Giordani

 Prerequisiti:

  • riconoscere e leggere i diversi tipi di carte;
  • riconoscere e leggere una carta politica;
  • riconoscere, denominare, descrivere e riprodurre le principali figure piane.

Obiettivi:

  • rinforzo e consolidamento dei prerequisiti;
  • favorire atteggiamenti consapevoli di fronte a temi delicati;
  • promuovere opportunità di riflessione sul senso di pace e di rispetto verso gli altri;
  • creare dagli eventi un rapporto positivo di educazione alla pace e all’uguaglianza tra i popoli.

 Premessa

L’idea nasce dalla necessità di rispondere alle domande dei bambini, esposti alle informazioni mediatiche, massicce e quotidiane, sul conflitto Russia-Ucraina e di offrire loro un quadro geopolitico per comprendere l’attuale scontro bellico, partendo dalle carte politiche pre e post U.R.S.S. e proponendo, come attività laboratoriale di educazione alla pace, la realizzazione di una scacchiera su cartellone murale 70 x 100, le cui pedine saranno posizionate a caso o in posizione di attacco e di difesa con frasi e pensieri di pace del gruppo-classe su biglietto adesivo.

Con il “Progetto scacchi” promosso dall’I.C. 6, i bambini hanno compreso le strategie di gioco per sconfiggere l’avversario, ma la guerra, quella vera, non è un gioco, ci sono solo vinti e non vincitori, non c’è uno scacco matto, ma uno sMacco matto, perché non è una soluzione, non è mai, a differenza del gioco, la mossa giusta.

Nelle ore di Geografia si inizia con metodologia brainstorming e si analizza il significato della parola “geopolitica”. Segue discussione guidata con visualizzazione delle carte politiche, di un breve filmato sui confini politico-militari, accenni dell’insegnante del Patto di Varsavia, dell’alleanza NATO e della “Guerra fredda” per capire le dinamiche e le trasformazioni politiche dopo il crollo dell’Unione sovietica.

Nelle ore successive, a classe riunita, in Materia Alternativa e I.R.C., si affronta il tema della pace con conversazione guidata, rispettando l’alternanza dei turni, per un’educazione formativa, che abbia come centralità non solo l’analisi del conflitto, ma la divulgazione e la ricerca di strumenti e modalità costruttive di nonviolenza. Si procede con la scrittura di frasi, messaggi, pensieri dei bambini sul tema della pace su post- it e con l’attività laboratoriale.

Figura 1 : Momenti di scrittura di frasi, messaggi e pensieri di pace dei bambini

Figura 2: Momenti di scrittura frasi, messaggi e pensieri di pace dei bambini

Figura 3: Alcune frasi dei bambini

Figura 4: Ritaglio e colorazione delle pedine della scacchiera

       

Figura 5: Disegno e colorazione delle bandiere, russa e ucraina,

e trascrizione della frase principale

Figura 6: colorazione della scacchiera e del titolo con i colori della bandiera della pace

Figura 7: Frasi, pedine e simboli di pace incollati su scacchiera

Figura 8: Affissione cartellone nel corridoio del plesso Primaria Giordani

Figura 9: Conclusione attività "sMacco matto. La guerra non è MAI la mossa giusta!".

Si ringraziano i bravissimi bambini della 3ª A

e le maestre Aurelia Ciliberti e Rosangela Sicilia

per la disponibilità e la collaborazione.

 Docente Eugenia Maccarrone

SCUOLA PRIMARIA ERCOLANI

CLASSE QUARTA

MAESTRA ENRICA CAMERUCCIO

" Vogliamo la pace" 

( Testo collettivo degli alunni di quarta A scuola primaria Ercolani )

Vorremmo un mondo bello e gentile,

senza l'odio e la guerra 

tra gli uomini della Terra.

Un mondo fatto d'amore e d'affetto,

dove contano gli altri e non solo noi.

Guardiamoci intorno,non giriamo le spalle,

diamo aiuto a chi lo chiede,

diamo una casa a chi non ha un tetto,

e scappa dalla guerra e dalla violenza.

Siamo tutti fratelli e sorelle

che insieme guardiamo le stelle,

sperando in un mondo migliore,

dove gli abbracci hanno un gran valore.

Questo regalo teniamolo stretto:

la pace per noi è un dono perfetto!

SCUOLA MEDIA IRNERIO

Lavori prodotti da alcuni alunni della classe IIIC
In compresenza con la prof.ssa Di Gregorio

sono state presentate agli alunni alcune poesie sulla pace:

B.Brecht LA GUERRA CHE VERRÀ ;

Nelson Mandela UNA POESIA;

Gianni Rodari PROMEMORIA.

La poesia PROMEMORIA è stata tradotta in CAA e letta.

Tutti i ragazzi hanno prodotto un breve pensiero

ispirato dalle poesie lette.

Prof.ssa Serena Serafini

PROGETTO REALIZZATO

DALLA MAESTRA IRENE LOREDANA BONACCURSO

CON LA CLASSE:

LABORATORIO IN MONTAGNOLA 

(LA SCUOLA RINGRAZIA IL COMITATO DEI GENITORI PER L'INIZIATIVA PROPOSTA)

- BANDIERE REALIZZATE DURANTE IL LABORATORIO -

Allegati
Aprile 2022 - RACCOLTA EMPORIO SOLIDALE e CASERME ROSSE - PER KHARKIV.pdf
n._227_lettera_raccolta_ucraina_marzo2022.pdf

Pubblicata il 04-03-2022